Raising of first filial generation of dairy cows vince il Premio speciale Africa

Assicurare alla Nigeria l’indipendenza per quanto riguarda gli approvvigiornamenti di latte, e in futuro anche di formaggio. Un obiettivo ambizioso perché il paese africano ha una popolazione di 200 milioni di persone e il 60% dei latticini consumati è importato, a volte direttamente dall’Europa e dagli Usa con costi altissimi per i consumatori finali e per l’ambiente, visto i lunghi trasporti necessari. Il progetto “Raising of first filial generation of dairy cows“, ideato da Michaels Iziegbe Omwanhiaokpa, punta a ribaltare la situazione, creando e diffondendo in Nigeria una nuova razza bovina capace di un’elevata produzione giornaliera di latte.

Per questo “Raising of first filial generation of dairy cows” ha vinto i 1000 euro del Premio speciale Africa della Call4ideas 2021 di Think4Food, il progetto di open innovation di Legacoop Bologna che mette in connessione le imprese cooperative bolognesi con startup, ricercatori e studenti universitari che hanno idee innovative per lo sviluppo sostenibile nel settore agroalimentare.

Michaels Iziegbe Omwanhiaokpa, classe 1988, è uno studente del corso di laurea specialistica in Antropologia culturale ed etnologia dell’Università di Bologna. “Ho deciso di ideare qualcosa di impatto per l’Africa e per il business, e il problema del latte in Nigeria è molto dibattuto”, spiega Omwanhiaokpa. Omwanhiaokpa ha ideato una soluzione semplice quando di impatto: incrociare la tipica mucca nigeriana con una mucca europea (la frisona o frisona italiana), in modo da ottenere un animale capace di arrivare ad una produzione di 10 litri di latte al giorno, contro l’1 e mezzo della vacca nigeriana.

Nel piano elaborato da Omwanhiaokpa l’allevamento di partenza sarebbe velocemente scalabile in dimensione, fino ad arrivare a 100 mucche, livello oltre il quale l’investimento iniziale potrebbe iniziare a diventare profittevole.

Think4Food è un progetto di Legacoop Bologna, realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Bologna e in collaborazione con Legacoop Agroalimentare, Legacoop Imola, Confcooperative Bologna, AlmaVicoo, Almacube, Innovacoop, Art-ER, Fondazione Fico, Impronta Etica e Future Food Institute. La Call4ideas è stata riservata a giovani under 40 che stanno sviluppando un’idea innovativa per contribuire al raggiungimento di uno o più dei 17 Sustainable Development Goals della Agenda Onu 2030.

X
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy & Cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all'uso dei cookie. Ho capito ed acconsento all'uso dei cookie